Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Close

Tester per il legame di protezione

Informazioni sui tester di incollaggio protettivo

 

Per tutti i conduttori di protezione, compresi i conduttori di collegamento principali e supplementari, gli elettricisti devono eseguire un test di continuità utilizzando un ohmmetro a bassa lettura. Per i collegamenti equipotenziali principali, non esiste un unico valore fisso di resistenza al di sopra del quale il conduttore sarebbe considerato inadatto.

Il test di messa a terra verifica l’integrità (continuità) del collegamento protettivo dell’apparecchiatura progettato per garantire la sicurezza attraverso l’isolamento di base e la messa a terra protettiva. È anche chiamato test di messa a terra. Nei test di messa a terra, viene applicata una corrente compresa tra 5 mA e 100 A per 60 secondi o alcuni minuti. La resistenza viene rilevata misurando la tensione. La corrente di prova è determinata dalla portata del sistema di distribuzione.

Se la continuità del collegamento di protezione è confermata, si può concludere che l’apparecchiatura ha i requisiti per prevenire le scosse elettriche anche se l’isolamento tra il circuito primario e la sezione conduttiva accessibile si rompe e una corrente di guasto attraversa il sistema di distribuzione.

Gli strumenti della serie RMO-E sono ideali per testare il collegamento di protezione (messa a terra) delle apparecchiature in conformità con lo standard IEC 61010-1. In questi strumenti sono disponibili due modalità di test, Singolo e Continuo. In questo modo, l’utente può facilmente verificare il collegamento di protezione/messa a terra dell’apparecchiatura.